mercoledì 27 febbraio 2008

Per elena...

Eh si questo piatto è tutto per Elena che voleva qualcosa di salato e di abbastanza ipocalorico...
Sono i piatti unici della mia terra povera e dignitosa...bella e offesa...libera e sfruttata!
Cerco di darvi una ricetta ma in realtà bisogna andare molto ad occhio.

10 carciofi : privateli delle foglie più dure, tagliate completamente il gambo e con un colpo netto tagliate la parte superiore in modo da togliere le punte alle foglie e pareggiarle. Aprite i carciofi nel centro e metterli a testa in giù in una bacinella piena di'acqua fredda.Pulite anche i gambi togliendo i filamenti esterni tagliarli a pezzi di 10 cm e buttarli nell'acqua.
Ripieno: una bella manciata di mollica di pane un po' raffermo passata al mixer o di pan grattato;
una manciata di parmigiano o di pecorino romano...unite 2 uova e formate l' impasto che deve essere ben sodo altrimenti in cottura si scioglie. Bisogna un po' regolarsi ad occhio se l'impasto fosse troppo duro si unisce un uovo se morbido un po' di pane e formaggio.
Riempite con l'impasto i carciofi ,quindi sistemarli in una casseruola abbastanza alta insieme ai gambi.
Aggiungete acqua, olio, un minimo di sale e 2 spicchi di aglio fino ad arrivare un po' più sotto del bordo delle foglie e fate cuocere a fuoco medio avendo cura di aggiungere un po' d'acqua quando il brodo secca troppo...buon appetito!

PS ...non preoccupatevi la Rana è in Italia a godersi la bella Roma ma domani sarà qui...( e vai di carrambata!!!)

9 commenti:

Scarabocchio ha detto...

Ma... Flavia... ho capito bene???
Domani la Rana sarà da te?????
E' così???
Evvaaaaaaiiiiii... Ricongiungimento commovente!
Mi aspetto lo step to step di ogni millesimo di secondo che trascorrerete insieme!
:)

flavia ha detto...

Magari Anna!!! Purtroppo questa volta non sarà possibile a meno di un miracolo miracolissimo!!!
L'incontro è rimandato alla prossima estate...
La Rana domani sarà di nuovo qua sul blog...

Anicestellato... ha detto...

Questa è quella che si chiama cucina leggera ma slurposa, complimenti ranocchietta!!

Elena ha detto...

Wowwww!!!
Ma sei un'po strega te???
Come potevi immaginare che i carciofi sono tra i miei piatti preferiti??
Il fruttivendolo al mercato già mi conosce e me li mette via appena mi vede da lontano arrivare in bicicletta!!!!
Proverò la tua ricetta che in realtà avevo già fatto con la variante del prosciutto nell'impasto,ma così come la presenti tu non l'avevo mai fatta.

Dora ha detto...

bella bella questa ricetta zietta!!!

Lory ha detto...

Questa è una ricetta che mi fà andare in brodo di giuggiole,mi ricorda la mia infanzia, quando mia mamma cucinava ancora qualcosa di decente ;-)
ne mangerei fino a star male ;-))

unika ha detto...

buonissimi questi carciofi....complimenti per il blog
Annamaria

Mariluna ha detto...

Precisa come la fa mia mamma, é da tanto che non li mangio cosi' ed ora ne ho nostalgia. Baci Mariluna

antonella ha detto...

Li ho appena cotti........buoniii